Emmanuelle Sigal Live – “Table Rase”

 

דיסק

Giovedì 1 febbraio alle 21.30 – Emmanuelle Sigal Live – Anteprima! presentazione del disco “Table Rase”

Emmanuelle Sigal – voce e chitarra
Marco Bovi – chitarra
Francesco Giampaoli – basso
Diego Sapignoli – batteria

Emmanuelle Sigal è una cantautrice francese nata in Israele. Lascia Tel Aviv appena tredicenne e nel 2001 va a vivere a Parigi con sua madre e sua sorella. E’ lì che per la prima volta è protagonista in maniera spontanea di un’esperienza di risveglio spirituale che le farà cambiare radicalmente la sua percezione del mondo.

Nel corso della sua vita Emmanuelle non si è mai stabilita permanentemente in una città: dalla capitale francese si sposta a Bolzano, poi a Berlino e in seguito a Venezia, per approdare a Bologna.

Grazie all’esperienza con un’ensemble bolzanina Emmanuelle muove i primi passi verso quello che sarà il suo primo progetto discografico, “Songs from the underground”. L’album esce nell’ottobre 2015 per Brutture Moderne e vede la prestigiosa collaborazione della band Sacri Cuori, premiata con il Leone D’Oro a Venezia 2014 per la colonna sonora di “Zoran, il mio nipote scemo”.

Nello stesso periodo, la cantante, partecipa alla realizzazione di “Delone”, il nuovo album della band romagnola, insieme ad artisti come Marc Ribot, Howe Gelb e Dan Stuart. E’ proprio in quest’occasione che Emmanuelle ha avuto l’onore di incontrare il grande chitarrista Marc Ribot: “una persona modesta e sensibile, che mi ha dato dei consigli sacri”, confesserà. Ribot ha accettato di collaborare al secondo album della Sigal, con degli “overdub” e compare in 5 tracce del nuovo disco “Table Rase”

https://www.facebook.com/Emmanuelle-Sigal-Music-Page-1589611164390422/

“Table Rase” è il nuovo album di Emmanuelle Sigal. E’ uscito il 17 novembre 2017 per Brutture Moderne con distribuzione Audioglobe/The Orchard. Il disco, il secondo dell’artista franco-israeliana, racchiude nove brani in inglese, francese e italiano, cinque dei quali realizzati con la partecipazione del chitarrista Marc Ribot, musicista e compositore che vanta collaborazioni con artisti come Elton John, Tom Waits, Elvis Costello, Vinicio Capossela, David Sylvian e Arto Lindsay, per citarne solo alcuni.

“Table Rase”, in francese tabula rasa, è un viaggio interiore, una percorso di rinascita in cui l’infrazione diventa passione e si prende cura delle nostre molteplici esistenze: quella terrestre, quella celeste e quella che tiene le redini dell’esistenza e spesso fa fatica a leggere le istruzioni per l’uso. La conseguenza è che la terrestre si ritrova con i calzini bucati mentre la celeste sciopera. Un vero cortocircuito.
E’ così che spesso siamo portati a sminuire la nostra esistenza e ad avere una scarsa considerazione di noi stessi: ci consideriamo una nullità, un piccolo granello di sabbia, quando, in realtà siamo una parte fondamentale di quello che ci circonda, siamo al contempo deserto e anche di più.

L’album è un viaggio che incita a smettere di dare la marmellata ai maiali (“Never give jam to pigs”), lasciar blaterare quelli che non conoscono la differenza tra la “s” di sensibilità e la “s” di stupidità (“Laisse les parler”), rendersi conto che prendere il treno va bene…ma prendere quello giusto è meglio ( “Table rase”) e per finire, che la libertà è intoccabile, e la ribellione è benedetta, perché la paura è rifiuto della libertà (“Bless”).

Il disco è stato registrato in Italia presso lo studio Al Mare a Lido di Dante (RA), tra settembre e giugno 2017, con la collaborazione di Francesco Giampaoli, Marco Bovi, Diego Sapignoli ed Enrico Farnedi.

 

Qui un paio di recensioni dell’album “Table Rase”:

http://www.tuttorock.net/recensioni/emmanuelle-sigal-table-rase

https://sentireascoltare.com/recensioni/emmanuelle-sigal-table-rase/

 

Ed ecco qui un bel demo dell’album “Table rase” di Emmanuelle Sigal… in attesa del live!

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>