Amy Kohn (NYC) & Petrina in concerto

Giovedì 21 settembre 2017 alle 21.30 – Amy Kohn & Petrina in concerto

Amy Kohn e Petrina si sono conosciute esattamente 10 anni fa a New York e si sono subito riconosciute come ‘sorelle musicali’, oltre che amiche.

Le loro vite si sono intrecciate in varie forme nel corso del tempo e ora si ritrovano diverse ma ancora più sorelle, con una valigia di canzoni vecchie e nuove da mescolare e trasformare in questa occasione.

AMY KOHN è cantautrice, pianista e fisarmonicista americana apprezzata da alcuni dei maggiori compositori e produttori della musica moderna: Van Dyke Parks dice che è “Brimming with such talent!” (traboccante di talento) e il leggendario produttore Arif Mardin l’ha nominata “a Musical Devil in a Red Dress” (un Diavolo musicale in un vestito rosso) e l’ha scelta come cantante e fisarmonicista nella sua ultima fatica “All My Friends Are Here” insieme ad altri musicisti come Norah Jones, Phil Collins e Carly Simon.

235-2820137925-O

Amy cerca sempre suoni che non ha mai ascoltato e questo si sente attraverso la “bellezza curiosamente strutturata” (Scottish Herald) della sua musica effervescente ed altamente arrangiata.

“appassionata, introspettiva, dissonante e armonica” – Il Mattino di Padova

“Molto interessante… ci sono canzoni strambe, arrangiamenti a volte irrazionali ma sono canzoni piene di qualità…” – Pino Saulo, RadioTre, “Battiti”

“…ricchezza dell’arrangiamento… felicità melodica che affiorava tra gli spigoli” – Alessandro Achilli, Radio Popolare

“È un’artista visionaria…” – Angelo Leonardi, All About Jazz Italia

http://www.amykohn.com/

PETRINA è secondo Paolo Fresu ”una delle artiste più originali emerse nell’ultimo decennio. Multipla e capace di moltiplicare l’arte”.

In scena canta, suona tastiere e chitarra elettrica, danza.

ph Paolo Pisetta

E’ appena rientrata dal DC Jazz Festival di Washigton e da vari concerti nei club di New York dove ha presentato da solista il suo ultimo album ”Be Blind” che la stampa ha paragonato, per sound e attitudine, a certi lavori di Fiona Apple, Tori Amos, Laurie Anderson, Kate Bush e Talking Heads.

Stimata da David Byrne, che ha spesso pubblicato i suoi brani nelle sue radio playlist di preferiti, Petrina ha ricomposto un brano di John Cage, la cui partitura è ora pubblicata worldwide dalle Edizioni Peters – gli editori di John Cage nonché di gran parte del repertorio classico e contemporaneo – con il doppio nome Cage/Petrina.

Nel 2016 Petrina è stata invitata da Paolo Fresu a registrare il primo album di una collana per il 40esimo anniversario de L’Espresso/La Repubblica, assieme a Paolo Fresu stesso e altri musicisti da lui scelti, come Gianluca Petrella, Mirko Signorile, Bebo Ferra.

Sempre nel 2016 è stata protagonista, assieme a Nicholas Isherwood, della nuova opera di Giovanni Mancuso, ”Il ritorno dei chironomidi” nel cartellone del Teatro La Fenice di Venezia.

Come pianista di musica contemporanea ha registrato negli Stati Uniti e in Europa album di inediti di Morton Feldman (OgreOgress) e Sylvano Bussotti (Stradivarius).

Ha collaborato e suonato con David Byrne, John Parish, Elliott Sharp, Jherek Bischoff, Mike Sarin, Nicholas Isherwood, Paolo Fresu, Mario Brunello, Sylvano Bussotti, Tiziano Scarpa, Roberto Citran, esibendosi a New York, San Francisco, Los Angeles, Washington, Seattle, La Havana, Londra, Berlino, Colonia, Madrid, Strasburgo, Tokio e Osaka.

http://www.deborapetrina.com
http://petrina.bandcamp.com

http://www.facebook.com/deborapetrina

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>